Pallanuoto: grintosa finale azzurra ed è impresa del bronzo olimpico!

Un gradino del podio è nostro!  settebello1L’Italia ritrova unità, tecnica, grinta, fame di vittoria e il risultato è un bronzo che rende felici quanto l’oro. Costantemente in vantaggio, il Settebello ha costretto il Montenegro a rimontare. Per un attimo abbiamo anche tremato, sembrava che gli slavi ce l’avessero quasi fatta a due minuti dalla fine, complice la superiorità numerica a causa dell’espulsione definitiva di Figlioli. Ma ci pensa Aiacardi a fare una prodezza dai 10 metri e mettere a segno una bomba finale a 35 secondi dalla fine. Il punteggio è fissato sul 12-10 e scatena l’esultanza sulla panchina azzurra!!!

Possiamo proprio parare di doppietta storica alle Olimpiadi per la pallanuoto italiana. Il bronzo del Settebello si aggiunge infatti all’argento del Setterosa, sconfitto ieri, 12-5, nella finale del torneo femminile dagli Usa.

Ginnastica ritmica: le Farfalle d’Italia sono in finale!

Ginnastica-ritmicaSono 14 le nazionali in gara per il concorso generale a squadre che impreziosisce queste ultime giornate olimpiche. E nella finale prevista per oggi, alla Rio Olympic Arena, ci saranno anche le eleganti Farfalle dell’Italia grazie al bel piazzamento al quarto posto con il punteggio totale di 35.349 – somma del 17.516 ai nastri e del 17.833 al misto. Le nostre azzurre Marta Pagnini, Camilla Patriarca, Alessia Maurelli, Martina Centofanti e Sofia Lodi si giocheranno la medaglia tra le migliori insieme alla Spagna che si impone nella qualifica con il totale di 35.749, superando la favorita da pronostico Russia (seconda con il punteggio di 35.516) e Bielorussia (terza con 35.433). Tra le altre qualificate ci sono Giappone, Israele, Bulgaria e Ucraina.  entrano in gara domenica a partire dalle ore 16 per la finale del concorso generale a squadre.

Nel concorso individuale femminile, la medaglia d’oro è stata conquistata da Margarita Mamun (Russia); argento per Jana Alekseevna Kudrjavceva (Russia); medaglia di bronzo per Hanna Rizatdinova (Ucraina).

Tutti gli altri risultati

Atletica: seste le nostre azzurre della 4×400, quinto posto per la Trost nell’alto

5000m maschile: la federazione americana ha presentato ricorso contro la squalifica di Paul Chelimo, ottenendo l’annullamento del provvedimento. Questo il podio dei 5000m maschile: medaglia d’oro per Mohamed Farah (Gran Bretagna) 13’03”30; medaglia d’argento per Paul Chelimo (Stati Uniti) 13’03″90; medaglia di bronzo per Hagos Gebrhiwet (Etiopia).

4×400 maschile: medaglia d’oro per gli Stati Uniti (Arman Hall, Tony Mcquay, Gil Roberts, Lashawn Merritt) con 2:57.30; medaglia d’argento per la Giamaica (Peter Matthews, Nathon Allen, Fitzroy Dunkley, Javon Francis) con 2:58.16; medaglia di bronzo per Bahamas (Alonzo Russell, Michael Mathieu, Steven Gardiner, Chris Brown).

4×400 femminile: medaglia d’oro per gli Stati Uniti (Courtney Okolo, Natasha Hastings, Phyllis Francis, Allyson Felix) con 3:19.06; medaglia d’argento per la Giamaica (Stephenie Ann Mcpherson, Anneisha Mclaughlin-Whilby, Shericka Jackson, Novlene Williams-Mills) con 3:20.34; medaglia di bronzo per la Gran Bretagna (Eilidh Doyle, Anyika Onuora, Emily Diamond, Christine Ohuruogu) con 3:25.88. Sesto posto per l’Italia (Maria Benedicta Chigbolu, Maria Enrica Spacca, Ayomide Folorunso e Libania Grenot) con 3:27.05.

Alessia-Trost-1

Salto in alto femminile: medaglia d’oro per la spagnola Ruth Beitia; medaglia d’argento per Mirela Demireva (Bulgaria); medaglia di bronzo per Blanka Vlašić (Croazia). Tutte si sono fermate a 1.97m, ma la spagnola ha vinto grazie al percorso più pulito. Le azzurre: quinta Alessia Trost (1.93m) e sedicesima Desiree Rossit (1.88)

Lancio del Giavellotto maschile: medaglia d’oro per Thomas Röhler (Germania) con 90.30m; medaglia d’argento per Julius Yego (Kenya) con 88.24; medaglia di bronzo per Keshorn Walcott (Trinidad e Tobago) con 85.38m.

800m femminile: medaglia d’oro per Caster Semenya (Sudafrica) con il tempo di 1:55.28; medaglia d’argento per Francine Niyonsaba (Burundi) con 1:56.49; medaglia di bronzo per Margaret Wambui (Kenya) con 1:56.89.

Canoa: l’azzurro Manfredi Rizzo sesto nella prova di velocità

K1 1000 maschile: medaglia d’oro per la Germania (M. Rendschmidt, T. Liebscher, M. Gross e M. Hoff); medaglia d’argento per la Slovacchia (T. Linka, D. Myšák, J. Tarr e E. Vlček); medaglia di bronzo per la Repubblica Ceca (D. Havel, J. Štěrba, J. Dostál e L. Trefil).

K4 500 femminile: medaglia d’oro per l’Ungheria (D. Kozák, G. Szabó, K. Fazekas Zur e T. Csipes); medaglia d’argento per la Germania (S. Kriegerstein, S. Hering, T. Dietze e F. Weber); medaglia di bronzo per la Bielorussia (M. Pautaran, M. Makhneva, N. Papok e V. Khudzenka).

C2 1000 maschile: medaglia d’oro per J. Vandrey e S. Brendel (Germania); argento per I. Queiroz dos Santos e E. Silva (Brasile); bronzo per D. Ianchuk e T. Mishchuk (Ucraina).

K1 200 maschile: medaglia d’oro per il britannico Liam Heath; argento per Maxime Beaumont (Francia); bronzo ex aequo per Saúl Craviotto (Spagna) e Ronald Rauhe (Germania) che hanno fatto registrare lo stesso tempo. L’azzurro Manfredi Rizza ha chiuso al sesto posto.

Pentathlon moderno: quinto posto per Riccardo De Luca

Individuale maschile: medaglia d’oro per Aleksander Lesun (Russia); medaglia d’argento per Pavlo Tymoščenko (Ucraina); medaglia di bronzo per Ismael Marcelo Hernández Uscanga (Messico). Grande rammarico per l’italiano Riccardo De Luca, che ha sfiorato la gioia di una medaglia olimpica arrivando quinto a soli due secondi dal messicano Hernández Uscanga. Ventitreesimo l’altro azzurro Pierpaolo Petroni.

Pallavolo: Torneo femminile: la Cina ha vinto la medaglia d’oro battendo 3-1 (19-25; 25-17; 25-22; 25-23) la Serbia.
Medaglia di bronzo per gli Stati Uniti, vittoriosi per 3-1 (25-23; 25-27; 25-22; 25-19) nella finale per il 3°/4° posto sull’Olanda allenata dall’italiano Giovanni Guidetti

Pallanuoto: Torneo maschile: la Serbia ha vinto la medaglia d’oro battendo 11-7 la Croazia nella finalissima

Basket: Torneo femminile: gli Stati Uniti hanno vinto la medaglia d’oro battendo 101 a 72 la Spagna nella finalissima. Medaglia di bronzo per la Serbia che ha vinto 70-63 contro la Francia.

Pallamano: Torneo femminile: la Russia ha vinto la medaglia d’oro battendo 22-19 la Francia in finale. Il bronzo va alla Norvegia che ha battuto 36-26 l’Olanda nella finale per il 3°/4° posto.

Triathlon: Individuale femminile: medaglia d’oro per Gwen Jorgensen (Stati Uniti) in 1:56.16; argento per Nicola Hug Spirig (Svizzera) a 40″; bronzo per Vicky Holland (Gran Bretagna) a 45″. Le azzurre: 17esima Charlotte Bonin a 4’32” e 29esima Anna Maria Mazzetti a 5’37”.

Badminton: Singolare maschile: il cinese Chen Long ha vinto la medaglia d’oro battendo 2-0 in finale il malesiano Lee Chong Wei. Medaglia di bronzo per Viktor Axelsen (Danimarca) che ha battuto il cinese Lin Dan nella finale per il 3°/4° posto.

Pugilato:

Pesi gallo 56 kg maschile: medaglia d’oro per il cubano Robeisy Ramírez Carrazana e argento per lo statunitense Shakur Stevenson.

Pesi mosca 51 kg femminile: medaglia d’oro per la britannica Nicola Adams, che ha battuto in finale la francese Sarah Ourahmoune.

Pesi medi 75 kg maschile: medaglia d’oro per Arlen Lopez (Cuba) e argento per Bektemir Melikuziev (Uzbekistan).

Mountain bike: Cross country femminile: medaglia d’oro per Jenny Rissveds (Svezia); medaglia d’argento per Maja Włoszczowska (Polonia); medaglia di bronzo per Catharine Pendrel (Canada). 18esima l’azzurra Eva Lechner.

Golf: Individuale femminile: medaglia d’oro per Inbee Park (Corea del Sud); argento per Lydia Ko (Nuova Zelanda); bronzo per la cinese Shanshan Feng. Le azzurre: 53esima Giulia Molinaro e 55esima Giulia Sergas.

 Taekwondo:

Maschile oltre 80kg: medaglia d’oro per Radik Isaev (Azerbiagian) che ha battuto in finale Issoufou Alfaga Abdoulrazak (Niger).

Femminile oltre 67kg: medaglia d’oro per Zheng Shuyin (Cina) che ha battuto in finale María del Rosario Espinoza (Messico).

Lotta:

Libera maschile 125kg: Taha Akgül (Turchia) ha vinto la medaglia d’oro battendo in finale Komeil Ghasemi (Iran).

Libera maschile 86kg: Abdulrashid Sadulaev (Russia) ha vinto la medaglia d’oro battendo in finale il turco Selim Yaşar.

Tuffi: Piattaforma 10m maschile: medaglia d’oro per Chen Aisen (Cina) con 585.30 punti; medaglia d’argento per Germán Sánchez (Messico) con 532.70; medaglia di bronzo per David Boudia (Stati Uniti) con 525.25.

Calcio: Torneo maschile: medaglia di bronzo per la Nigeria che ha battuto 3-2 l’Honduras nella finale 3°/4° posto.

Il programma di oggi

Siamo arrivati alla fine di questo intenso viaggio olimpico in quel di Rio de Janeiro. La XXXI edizione dei Giochi Olimpici si affaccia alla sua ultima giornata di gare, emozioni e medaglie. Questa sera ci sarà la cerimonia di chiusura che vedrà il passaggio di consegne del testimone olimpico a Tokyo 2020. Ma prima, c’è ancora una giornata da vivere con questi grandi atleti! Innanzitutto, la giornata inizia con la maratona maschile che vede impegnati i nostri Daniele Meucci, Ruggero Pertile e Stefano La Rosa. Poi tutti con il fiato sospeso per il volley maschile! Finalissima azzurra dove ci sarà bisogno di cuore, tenacia e concentrazione. Ultime finali anche di pallamano maschile, boxe, lotta, ginnastica e mountain bike per chiudere con il basket maschil.

DOMENICA 21 AGOSTO (orari italiani)

14:30 ATLETICA maschile – Maratona

14:30 VOLLEY maschile – Finale per il bronzo

15:30 PALLAMANO maschile – Finale per il bronzo

16:00 GINNASTICA RITMICA femminile – Concorso a squadre, finale

16:30 BASKET maschile – Finale per il bronzo

17:30 MOUNTAIN BIKE maschile – Prova in linea

18:15 VOLLEY maschile – Finale

18.35 LOTTA maschile – Libera 65kg, finali per il bronzo

18.55 LOTTA maschile – Libera 65kg, finale per l’oro

19:00 PALLAMANO maschile – Finale

19:00 BOXE femminile -75kg, finale

19:15 BOXE maschile -52kg, finale

19:25 LOTTA maschile – Libera 97kg, finali per il bronzo

19:45 LOTTA maschile – Libera 97kg, finale per l’oro

20:00 BOXE maschile -64kg, finale

20:15 BOXE maschile +91kg, finale

20:45 BASKET maschile – Finale per l’oro

23:00 Cerimonia di chiusura

About Beatrice Raso

Licensed NLP Trainer e Coach, laureata in Lingua e Letterature Straniere e laureanda in Scienze e Tecniche Psicologiche con interesse particolare alla Psicoterapia Breve Strategica del centro CTS di Arezzo del Prof. Nardone Ha un passato da campionessa di atletica leggera, a livello nazionale e internazionale con la vittoria allo storico Cross Cinque Mulini e il titolo italiano sui 2000 siepi (di cui è stata anche detentrice del record italiano).