Oro strepitoso per Niccolò Campriani

Niccolo Campriani of Italy celebrates with his gold medal during the award ceremony for men's 10 meter air rifle at Olympic Shooting Center at the 2016 Summer Olympics in Rio de Janeiro, Brazil, Monday, Aug. 8, 2016. (AP Photo/Eugene Hoshiko)

Se già lo conoscete, con il volto da bravo ragazzo, il suo semplice sorriso e gli occhi intelligenti, sapete cosa significa per Niccolò Campriani lo strepitoso oro olimpico conquistato in rimonta nella carabina 10 m. Ma non è tutto:  è anche nuovo record olimpico (206.1 come punteggio totale) che gli regala la gioia di migliorare l’argento di Londra.

Non sono stati anni facili per Niccolò, quelli che lo hanno separato da Londra 2012. La sua storia precedente, quella di passaggio dall’enorme delusione di Pechino 2008 a Londra 2012, la potete leggere nel nostro articolo http://www.surfare.eu/niccolo-campriani-ricordati-dimenticare-la-paura/

in cui raccontiamo il lungo viaggio dentro di sé che l’ingegnere toscano ha dovuto compiere per costruire una mentalità vincente grazie a Ed, il suo Mental Coach. Londra aveva segnato per lui il riscatto. Ma dopo Londra, cambiano le regole di gara, cambiano le condizioni imposte dalla federazione e Niccolò le rifiuta. Non vuole adattarsi, non le condivide, non si ritiene all’altezza di una finale così regolamentata. Ancora una volta, il supporto mentale e quello delle persone a lui vicine gli hanno consentito di superare questo momento difficile e di cambiare atteggiamento nei confronti della gara: “non sono più andato alla ricerca del colpo perfetto, ma ho lavorato per imparare a gestire le difficoltà al meglio, alla luce di quelle che sono le difficoltà oggettive in una finale. Come dice il mio psicologo dello sport la vita non è aspettare che passi la tempesta ma imparare a danzare sotto la pioggia. Così è il tiro a segno, così è la vita”.

Ed  è così che ieri si è scritta la storia della carabina italiana: Campriani non parte benissimo, ritrovandosi a metà classifica con alcuni punteggi al di sotto del 10 rischiando di uscire al quinto posto. Complice è il tifo che lo distrae e che accompagna il tiro dell’indiano Abhinav Bindra, che spara giusto qualche secondo prima di lui. Ma qualcosa scatta in lui: dal tredicesimo colpo in poi inizia una serie di tiri strepitosi, si adatta alla situazione, cambia tecnica e va in crescendo. La sfida finale è tra lui e l’ucraino Kulish. Ultimo tiro , un “dieci bello” come avrebbe detto la sua fidanzata Petra : 10.7, l’oro è suo e un urlo liberatorio sovrasta l’esplosione del tifo del pubblico.

1)Niccolò Campriani 206.1 Record Olimpico (Italia) 2) Serhiy Kulish 204.6 (Ucraina) 3) Vladimir Maslennikov 184.2 (Russia) 4) Abhinav Bindra 163.8 (India) 5) Peter Sidi 142.7 (Ungheria) 6) Illia Charheika 121.6 (Bielorussia) 7) Petar Gorsa 101.0 (Croazia) 8) Oleh Tsarkov 79.7 (Ucraina)

901b248091309dce25f8ab2c51e6053f_mediagallery-article

Quarto argento olimpico per Pellielo

Brilla anche l’alrgento di Giovanni Pellielo, veterano olimpico, che nel tiro a volo (trap) si gioca il tutto per tutto contro l’inglese Glasnovic che batte l’azzurro al quarto shoot-off dopo il risultato di 13/15 nelle serie di finale. Bronzo per il britannico Edward Ling. L’altro azzurro, Fabbrizi, è nervoso ed è out accontentandosi di un sesto posto.

Semifinali tattiche per Federica Pellegrini nei 200m sl

Messa di fronte, anzi spalla a spalla, già in semifinale dei 200 m stile libero con le avversarie con le quali presumibilmente si giocherà il podio, la nostra Federica Pellegrini ha giocato d’astuzia. Parte forte, veloce, scivola via in testa poi sembra rallentare di proposito per qualificarsi alle semifinali senza sforzo, stravolgendo quella che in genere è la sua tattica di gara. Guarda il tempo 1’55”42 e sorride maliziosamente, consapevole. Sarà un modo per non far capire a nessuno il tempo che in realtà ha nelle sue braccia? Eliminata Alice Mizzau,ventiquattresima (1.59.16)

Tutti gli altri risultati dei nostri azzurri lunedì 8 agosto

Sciabola femminile

Loreta Gulotta è ai quarti di finale nella sciabola femminile. L’atleta siciliana dopo aver superato per 15-10 la polacca Aleksandra Socha, ha battuto la campionessa olimpica di Londra2012, la sudcoreana Jiyeon Kim per 15-13. Fuori nei sedicseimi Irene Vecchi, sconfitta col punteggio di 15-11 dalla francese Charlotte Lembach,  e Rossella Gregorio battuta 15-14 dall’ucraina Alina Komashchuk dopo una gara condotta sempre in vantaggio

Tiro con l’arco

Prosegue il cammino di Mauro Nespoli nel torneo maschile di tiro con l’arco. L’azzurro accede agli ottavi di finale dopo aver battuto il kazako Sultan Duzelbayev per 6-0. Marco Galiazzo e David Pasqualucci gli altri Azzurri in gara. Tra le donne, gara finita ai 32esimi individuali per Claudia Mandia, fuori con la statunitense MackenzieBrown.

Canottaggio (Otto uomini – batterie)

L’otto azzurro si è piazzato al quarto e ultimo posto nella propria batteria, accedendo così ai ripescaggi, in programma martedì alle 16.30

Canottaggio (2 senza di coppia pesi leggeri donne)

Il due di coppia pesi leggeri composto da Laura Milani e Valentina Rodini ha chiuso la propria batteria, vinta dalla Cina, al 4° posto (7:09.12, +8.99). Le due azzurre affrontano ora i ripescaggi, in programma martedì alle 16.10

Pallavolo

Esordio amaro per l’Italia di Bonitta: la Cina ci castiga 3-0 (25-21, 25-21, 25-16)

Sport Equestri (Completo/Cross Country ind. e a squadre)

Dopo la terza giornata del concorso completo, con i binomi impegnati nel cross country, l’Italia occupa il 10° posto con 296,00 punalità. Pietro Roman su Barraduff è 23° (68.20), Arianna Schivo su Quefira de L’Ormeau è 37/a (105,40) mentre Luca Roman su Castewoods Jake è 40° (122.30). Stefano Brecciaroli, che monta Apollo Vo Wendi Kurt è stato eliminato

Pallanuoto

Italia-Francia 11-8: secondo successo del Settebello dopo la vittoria di misura sulla Spagna

Pugilato (Ottavi cat. 91 kg U)

Clemente Russo si è qualificato ai quarti di finale, mercoledì alle 18.30.

Pugilato (16mi 69kg uomini)

Vincenzo Mangiacapre supera il messicano Romero. Poche ore e arriva la doccia fredda: il pugile azzurro, bronzo a Londra 2012, deve abbandonare i Giochi a causa di una frattura allo zigomo rimediata nel match con Romero. Mangiacapre rientrerà con il primo volo disponibile in Italia.

Canoa (eliminatorie K1 Donne – 2/a prova)

Stefanie Horn è prima al termine delle qualifiche

Beach Volley

Adrian Ignacio Carambula Raurich, Alex Ranghieri passano agli ottavi di finale, 2-1 al Canada al tie break

 Tennis

Fognini e Seppi battono Sà e Bellucci (Brasile) e accedono ai quarti di finale del doppio

 

Ecco l’elenco delle finali da seguire oggi e delle partite della nostra nazionale di pallanuoto e volley:

MARTEDÌ 9 AGOSTO (orari italiani)
15:00 EQUITAZIONE – Concorso completo, salto ad ostacoli a squadre

15:20 PALLANUOTO femminile – Girone A, Italia-Brasile

18:05 VELA femminile – Laser radial, regate 3-4

18:05 VELA maschile – Finn, regate 1-2

18:05 VELA femminile – RS:X, regate 4-6

18:15 VELA maschile – Laser, regate 3-4

18:15 VELA maschile – RS:X, regate 4-6

20:00 VOLLEY maschile – Gruppo A, Italia-Stati Uniti

20:10 CANOA SLALOM maschile – C1, finale

20:30 TIRO A SEGNO femminile – pistola 25 metri, finale

20:30 SOLLEVAMENTO PESI femminile -63kg, finale

21:00 TUFFI femminile – piattafirma sincro 10 metri, finale

21:00 GINNASTICA ARTISTICA femminile – prova a squadre, finale

21:40 JUDO femminile -63kg, finali per il bronzo

21:40 JUDO maschile -81kg, finali per il bronzo

22:15 SCHERMA maschile – Spada, prova individuale: finale per il bronzo

22:20 JUDO femminile -63kg, finale per l’oro

22:20 JUDO maschile -81kg, finale per l’oro

22:45 SCHERMA maschile – Spada, prova individuale: finale per l’oro

0:00 SOLLEVAMENTO PESI maschile -69kg, finale

3:19 NUOTO femminile – 200 metri stile libero, finale

3:28 NUOTO maschile – 200 metri farfalla, finale

4:29 NUOTO femminile – 200 metri misti, finale

4:38 NUOTO maschile – 4×200 stile libero, finale

About Beatrice Raso

Licensed NLP Trainer e Coach, laureata in Lingua e Letterature Straniere e laureanda in Scienze e Tecniche Psicologiche con interesse particolare alla Psicoterapia Breve Strategica del centro CTS di Arezzo del Prof. Nardone Ha un passato da campionessa di atletica leggera, a livello nazionale e internazionale con la vittoria allo storico Cross Cinque Mulini e il titolo italiano sui 2000 siepi (di cui è stata anche detentrice del record italiano).