Darsi degli obiettivi

La base per raggiungere qualunque traguardo è imparare a descriverlo sotto forma di obiettivo ben formato. Occorre decidere esattamente come e quando centrarlo e farsi un programma adeguato per rispettare quanto deciso. Questo è un lavoro fondamentale da fare all’inizio di ogni stagione e andrebbe condiviso con i prorpi preparatori e allenatori, in modo di essere tutti allineati.

Perdita di motivazione

Un anno, tuttavia, è molto lungo. Niente di più facile che perdere di vista l’obiettivo, distratti da imprevisti o da stanchezza. Questo porta a perdita di motivazione, di energia e di voglia di concludere. Si rischia di accontentarsi o di “sedersi”, giustificandosi con se stessi che non si poteva fare altrimenti, che si ha male, che si è stanchi, che in fondo c’è altro di più interessante. Non è qualcosa di cui colpevolizzarsi, è normale. Allenarsi sempre significa sacrificio, fatica, rinunce a comodità e piaceri, è dura insomma. Ma i risultati arrivano solo così! Bisogna allora avere invece delle strategie furbe per superare questi momenti e riaccendere la fiammella che spinge ad allenarsi al meglio, ad insistere, a crederci e a dare il meglio di sé.

Come riaccendere la voglia

Tieni qualcosa che ti ricordi l’obiettivo che ti sei dato e per il quale lotti: una canzone, un foglio sul quale lo hai scritto, delle foto che lo rappresentano.. insomma qualcosa che ti ricordi perché è così importante per te e che ti faccia sognare!

Vietato lamentarsi

Fai anche questo esercizio utile: rinuncia a lamentarti, qualunque sia il motivo. Affronta quello che ti aspetta e basta, senza pretese, vedrai che verrà meglio di quanto ti aspetti e, alla fin fine, sarà meno duro di quello che prevedevi. Lamentarsi, invece, riduce ancora di più il livello di energia e rappresenta un grande ostacolo alla tua riuscita! Non sentirti di dover scegliere tra cuore, la tua passione, e la mente, che ti può fuorviare: fa’ in modo che la mente sia tua alleata e sarà un successo!

  

About Beatrice Raso

Licensed NLP Trainer e Coach, laureata in Lingua e Letterature Straniere e laureanda in Scienze e Tecniche Psicologiche con interesse particolare alla Psicoterapia Breve Strategica del centro CTS di Arezzo del Prof. Nardone Ha un passato da campionessa di atletica leggera, a livello nazionale e internazionale con la vittoria allo storico Cross Cinque Mulini e il titolo italiano sui 2000 siepi (di cui è stata anche detentrice del record italiano).